triplo-vetro-scelta migliore?

Triplo vetro in centro storico? La nostra guida per scegliere fra doppi e tripli vetri!4 min read

Doppio o triplo vetro… quale scegliere in centro storico? Nella nostra attività di costruzione e specializzazione in serramenti in centro storico, noi di Mazzini Serramenti, ci siamo spesso trovati a dover rispondere a questa domanda.

Se ci segui in questo articolo, cercheremo di darti una risposta esauriente! ( Sotto puoi trovare il nostro video!) 

Se si ha a che fare con la riqualificazione energetica di una abitazione in centro storico, capita talvolta che le idee non siano del tutto chiare riguardo quelle che saranno le prestazioni energetiche ed acustiche dei nuovi serramenti.

Noi, solitamente, seguiamo un iter che prevede, prima di procedere con la scelta della configurazione più adatta dei serramenti in centro storico,  la valutazione delle necessità architettoniche e prestazionali dell’abitazione. E questo, spesso avviene insieme al progettista e al committente. 

Così, ci troviamo tante volte davanti alla questione: è preferibile usare, in centro storico, il doppio vetro o il triplo vetro? (E se anche tu ti poni questa domanda spesso e vuoi un preventivo, per le tue finestre in centro storico, la nostra mail è info@mazziniserramenti.it!)

Cos’è un triplo vetro?

 

Un triplo vetro è uno specifico tipo di vetrocamera, e se già hai letto l’ articolo precedente, sai già di cosa stiamo parlando. Esso è denominato a doppia camera perché ha una particolare conformazione. 

All’ esterno e all’ interno,  ci sono due vetri; fra di essi, c’è un’intercapedine, riempita di gas e dunque sigillata rispetto all’ esterno. L’ intercapedine è spezzata essa stessa in due da un terzo vetro, per aumentarne le capacità isolanti.

Le prestazioni del vetro non sono le uniche importanti, ma lo sono anche quelle di tutto l’ insieme denominato  “sistema finestra“, cioè l’unione del vetro e del serramento.

A cosa bisogna fare attenzione quindi per scegliere fra doppio e triplo vetro in centro storico?

 

Il serramento, intanto, deve essere idoneo a ospitare un triplo vetro, anche per far sì che le sue prestazioni siano ottimizzate.

Ma bisogna fare attenzione! La  scelta di un serramento dipende anche dalla struttura del vano murario e dalle sue caratteristiche architettoniche.

Queste, nei casi di una ristrutturazione e riqualificazione di un’ abitazione in centro storico, pongono spesso doveri e obblighi difficili da fronteggiare, almeno che non si voglia procedere con lavorazioni complicate e complesse, durante la fase produttiva del serramento.

In particolare, il profilo del serramento deve essere di almeno 80 millimetri, sufficienti a contenere una sede del vetro di almeno 40 mm. Questo spazio è grande abbastanza da permettere l’ installazione di vetri singoli, con buone caratteristiche meccaniche e acustiche. Ma è adatto anche a consentire che le due intercapedini abbiano una grandezza idonea ad ottimizzarne le prestazioni.

Tuttavia, prima di procedere con la scelta del tipo di vetri da installare, è importante valutare la grandezza e la topologia delle aperture: questo perché generalmente, un triplo vetro ha un peso maggiore rispetto a un doppio vetro; peso che, per giunta,  luci grandi potrebbero aumentare di molto.

Di conseguenza, il maggiore peso implica minore manovrabilità. Per questo sarà necessario intervenire anche sui sistemi di chiusura, col rischio che per guadagnare poco nelle prestazioni, a rimetterci saranno l’ efficienza e la funzionalità del serramento.

Ma non solo. L’isolamento acustico dipende anche dalla massa, quindi dalla dimensione dei vetri singoli, che compongono la vetrata isolante. Ti sarà facile capire dunque che maggiore sarà la loro dimensione, più profondo dovrà essere il profilo del serramento, per poterli sostenere.  

Triplo vetro in centro storico… è funzionale?

 

Nelle riqualificazioni dei vecchi edifici, non sempre si ha la possibilità di utilizzare profili di dimensioni molto grandi, come quelli spessi più di 80 mm. Se poi ci sono delle aperture molto grandi, vale lo stesso discorso: relativamente alla gestione dei pesi, cioè ai sistemi di manovrabilità e di chiusura e apertura del serramento, un serramento molto pesante da gestire spesso non è funzionale.

Inoltre, gli edifici vecchi, in centro storico, sono spesso abitazioni certamente non ottimizzate dal punto di vista dell’isolamento termico e acustico: in questi casi,  il triplo vetro,  che rappresenta sicuramente un extra costo, è un investimento non necessario e poco giustificabile.

In  definitiva, nella maggior parte dei casi, la configurazione maggiormente ottimale in centro storico è il doppio vetro:  due grandi vetri stratificati, con un’adeguata intercapedine che massimizzi le loro performance. 

CONCLUSIONI

Siamo arrivati alla fine del nostro articolo, nel quale avrai compreso che il triplo vetro non sempre è la soluzione ideale in centro storico!

Ad ogni modo, ti ricordiamo che in queste situazioni, per fare la scelta giusta, è importante affidarsi a un progettista e ad un serramentista  competente. Pertanto se vuoi maggiori delucidazioni in merito o vuoi chiederci un preventivo circa l’ installazione dei tuoi vetri per le finestre della tua abitazione in centro storico, scrivici a info@mazziniserramenti.it!

( E se vuoi saperne qualcosa in più sulla nostra attività visita anche il nostro sito principale  www.mazziniserramenti.it)