superbonus 110%

Superbonus 110%… quello che non ti dicono!6 min read

Superbonus 110%… sfatiamo alcuni miti! 5 cose che devono essere chiarite e sfatate sul Superbonus 110%!

Anche noi di Mazzini Serramenti, produttori da oltre 50 anni di infissi e serramenti e specialisti del centro storico, siamo stati letteralmente travolti da questa importante novità del 2020: il Superbonus  110%!

In molti altri nostri articoli, abbiamo discusso questa funzione con te e ti abbiamo spiegato tutto  il processo di accesso e i requisiti necessari per usufruire di questa allettante agevolazione fiscale. Tuttavia, nella nostra nuova analisi, ci auguriamo di portati ad esempio un po’ della nostra esperienza, così come l’esperienza di altri professionisti, che come noi, hanno fatto molte offerte, ma concludendo, in realtà, pochi lavori …

Pertanto, ti diremo qualcosa che non sempre viene evidenziato immediatamente, fornendoti così la nostra visione, che sicuramente ti aiuterà a far fronte al meglio alla ristrutturazione della tua casa e ad utilizzare al meglio questa agevolazione fiscale!

In effetti, il Superbonus 110% è senza dubbio un vero vantaggio, ma c’è molta disinformazione tra i clienti, cioè molti soggetti del settore, pur di ottenere l’incarico o lo studio di fattibilità, forniscono spesso le informazioni sbagliate e la promessa per cui questa agevolazione sia abbastanza facile da ottenere! Ma è davvero così?

Scopriamolo insieme! PS: Se hai bisogno di più informazioni ( stavolta oggettive!) sul Superbonus 110% e vuoi un preventivo per la tua abitazione, scrivici subito a info@mazziniserramenti.it!

Superbonus 110%: quello che non ti dicono!

1 – Sveliamo subito il mito più grande, così abbiamo eliminato da principio ogni dubbio …

la casa non può essere ristrutturata gratuitamente!

Sì, a differenza di quanto ci hanno raccontato all’inizio, quando si fa questo tipo di intervento, purtroppo, c’è da mettere in conto che la ristrutturazione comporta dei costi anche per il cliente e non è interamente finanziata dallo Stato. Questo essenzialmente

  • perché ci sono vincoli di spesa: i lavori devono essere soggetti a vincoli di spesa totale e vincoli di spesa unitari al metro quadro. Quindi non sempre è possibile svolgere alcuni interventi importanti, rimanendo entro questi massimali.
  • perchè per eseguire i lavori necessari per ottenere la detrazione fiscale del Superbonus 110%, la ristrutturazione necessita di provvedere all’ aumento di due classi energetiche relativamente alla prestazione e alla performance termica della tua abitazione. Tuttavia, potrebbe essere ancora necessario, per te, eseguire alcuni interventi che, pur complementari agli altri agevolabili, potrebbero essere difficilmente finanziabili. Ad esempio, se devi realizzare il cappotto termico in un appartamento e hai installato il condizionatore d’aria sulla facciata, devi smontarlo, quindi rimontarlo e installarlo dopo che il cappotto, all’ esterno, è stata completato: qui, è probabile che questo lavoro sia impossibile da agevolare! Un altro esempio: dopo aver rifatto il cappotto, anche il rifacimento dello scarico o del pluviale potrebbe essere completamente a tuo carico!

2 – È molto difficile ottenere l’accettazione della pratica. Per ottenere l’ accesso a questa comoda agevolazione fiscale, infatti, è necessario produrre un gran numero di documenti: almeno due certificati energetici, che attestano le performance dell’ abitazione prima e dopo all’ intervento, e un sigillo di vidimazione del tecnico competente, che dimostri che le spese da te sostenute siano coerenti con il prezziario utilizzato a riferimento. Inoltre, probabilmente nessuno ti dice che la casa deve essere perfettamente a posto a livello burocratico, cioè a livello catastale e di utenza, tutto deve essere perfetto e preciso.

3 – ” Ok, intanto inizio il lavoro e poi, si vedrà strada facendo se ci saranno interventi aggiuntivi o ulteriori costi!” Pensare così  è molto pericoloso, e potrebbe costarti caro,  perchè rischi di eseguire tutta una serie di interventi, e poi scoprire che non sarai in grado di ottenere l’ agevolazione fiscale. Questo perché potresti non aver messo a posto qualche piccolezza burocratica, che come al punto precedente, se pur non direttamente correlata al tipo di lavoro che svolgi, implica irregolarità. E, anche se in un modo o nell’altro, puoi dire “Ok, faccio un paio di carte false e ottengo comunque l’ agevolazione”…. Fai attenzione, perché così sarai a rischio per otto anni! Questo è appunto  il limite massimo che l’Agenzia delle Entrate si pone per poter controllare la veridicità di tutta la  documentazione prodotta.

Superbonus 110%: tutti gli omissis!

 

4 – “Se faccio questo lavoro, devo assolutamente ottenere il Superbonus 110%, perché è davvero un affare! Ovviamente, le altre agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie non mi interessano di certo!” Ma forse non ti aspetti una cosa! Se vuoi ottenere  il Superbonus 110%, devi eseguire una serie davvero lunga di operazioni (se ci hai seguito in altri articoli, lo saprai benissimo…)

In effetti, ci sono una serie di condizioni che possono costringerti a svolgere attività e interventi a cui potresti non aver pensato o preventivato: interventi e lavori essenziali per migliorare il comfort e le prestazioni energetiche della tua abitazione.

Pertanto, è necessario, a nostro avviso, che tu prenda in considerazione anche gli altri vantaggi fiscali, come l’ Ecobonus 50%

Ciò è molto importante perché se devi fare dei lavori occasionali o ti trovi in ​​ un edificio o un condominio, e non decidi di eseguire gli interventi necessari per ottenere il Superbonus 110%, ricordati che ci sono altre agevolazioni per il risparmio energetico che possono essere molto convenienti e – cosa non da poco – molto più snelle ed agili da ottenere.

5 – “Richiedendo queste agevolazioni, non posso scegliere i fornitori che desidero e i materiali che verranno installati a casa mia!”

Anche questo, in realtà, è un mito da sfatare perché con l’attuazione del Superbonus 110% sono nate molte società cosiddette “general contractor” che si occupano della gestione dell’intero lavoro pratico: oltre a scegliere i materiali e i fornitori, poi, gestiscono tutto ciò che è inerente alla monetizzazione del credito.

Pertanto, in questo modo, tu puoi avere un lavoro chiavi in mano, ma in alternativa puoi anche richiedere  tecnici qualificati che si occupano dell’operazione, scegliendo fornitori di tua fiducia , controllando così l’intero processo.

Superbonus 110%: quello che non ti dicono!

Conclusioni

Benissimo, eccoci qui arrivati alla conclusione del nostro articolo, con il quale ci auguriamo di averti aiutato a chiarire alcune cose sul Superbonus 110%,  mettendo su carta ( o meglio su blog!) alcuni miti per sfatare … Come avrai capito, ci sono alcune cose o situazioni che necessitano di essere chiarite immediatamente dall’ azienda  che si consulterà per affrontare il tipo di ristrutturazione.

Purtroppo però, spesso,  nella pratica, non è proprio così: le informazioni sono molte volte parziali e non veritiere. Quindi, se ti trovi di fronte un intervento di ristrutturazione o se intendi usufruire dello sgravio Superbonus 110%, scrivici subito a info@mazziniserramenti.it per ottenere maggiori informazioni ( reali)!

Puoi chiederci tutte le informazioni e delucidazioni di cui hai bisogno, e un preventivo ad hoc e su misura, senza impegno, per la fornitura di porte e finestre per tua casa, per effettuare interventi e opere che aumentano il risparmio energetico e l’isolamento termico, o lavori inerenti all’ Ecobonus 50% e al Superbonus 110%!

Infine, se sei interessato a qualsiasi argomento come  questo, continua a seguirci qui sul nostro blog! Visita anche www.mazziniserramenti.it per scoprire proprio tutto sulla nostra attività di produzione e installazione infissi e serramenti !