ecobonus superbonus legna pellet

Superbonus 110% e Ecobonus 50% con riscaldamento a legna o a pellet: è possibile?4 min read

È possibile usufruire delle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, ossia il Superbonus 110% e l’ Ecobonus 50%, quando si cambiano le finestre in una casa riscaldata con stufe a legna oppure a pellet?”

Questa è stata la domanda che un nostro cliente, nella sua sostituzione di finestre e infissi, ci ha posto tempo fa e oggi vogliamo condividere con te la nostra riflessione.

Sebbene, come già saprai se ci segui nei nostri blog, noi di Mazzini Serramenti siamo specialisti nella produzione e installazione di serramenti, infissi e finestre, anche in centro storico, in questo articolo vogliamo rispondere a questa domanda.

Un cliente che ha sostituito gli infissi della sua abitazione dove l’impianto di riscaldamento è costituito da stufe a pellet ha di fatto sollevato questo problema:
È possibile ottenere il 50%Ecobonus o 110% Superbonus, durante la sostituzione delle finestre, anche se la casa non dispone di un impianto di riscaldamento tradizionale a metano ma bensì di stufe a legna o pellet?

Vediamolo insieme!

Superbonus 110% e Ecobonus 50%: accedere alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico con riscaldamento a legna o a pellet è possibile?

 

Come probabilmente già saprai, quando sostituisci gli infissi, le finestre o i serramenti di una casa, hai diritto a una detrazione fiscale, che può essere del 50% con l’intervento di Ecobonus o addirittura del 110% Superbonus se insieme alla sostituzione delle finestre, che è uno degli elementi trainanti, hai in programma di intervenire anche con un progetto di ristrutturazione.

Tuttavia, come abbiamo detto in articoli precedenti, le tue nuove finestre e la tua abitazione devono soddisfare, per legge, determinati requisiti perché tu possa beneficiare di questi tipi di detrazione fiscale.

In particolare, la tua casa deve essere accatastata e avere un impianto di riscaldamento: non a caso, infatti, “aumentare il risparmio energetico” significa che la tua abitazione deve già “utilizzare energia”.

Anche se generalmente si presume che un sistema di riscaldamento debba essere alimentato a gasolio o gas per rientrare nel quadro di sistemi riconosciuti dalla normativa e per ricevere l’accesso alle esenzioni fiscali Superbonus 110% e Ecobonus 50%, dopo la sostituzione delle finestre, nella realtà non è sempre così.

Al riguardo, infatti, devi sapere che la Circolare dell’Agenzia delle entrate n. 19 dello scorso luglio 2020 amplia la gamma delle tue opzioni a questo proposito.

Per accedere alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico, infatti, la Circolare chiarisce che la casa deve essere dotata sì di riscaldamento, ma questo, in realtà, può funzionare con qualsiasi tipo di combustibile, ossia anche con legna o pellet.

Inoltre, il documento ribadisce diversi punti:

  • per l’ accesso alle agevolazioni fiscali del Superbonus 110% e Ecobonus 50%, non sono necessarie speciali stufe a legna moderne, ma possono essere accettati anche camini;
  • il limite minimo di potenza per l’impianto di riscaldamento per poter accedere alle detrazioni, che era originariamente, di 5 kW è stato abbassato;
  • il sistema di riscaldamento deve essere fisso: quindi, se la tua casa è riscaldata solo da stufe mobili, non puoi ottenere un’esenzione fiscale;
  • un impianto di produzione di acqua calda non può essere considerato un impianto di riscaldamento: anche in questo caso quindi non puoi pensare di accedere a Superbonus 110% e Ecobonus 50%.

Superbonus 110% e Ecobonus 50% con riscaldamento a legna o a pellet: conclusioni

 

Eccoci arrivati qui alla fine di questo articolo, in cui abbiamo chiarito che la normativa considera che ti sia possibile l’accesso allo sgravio fiscale di  Superbonus 110% o Ecobonus 50%, anche nel caso in cui cambi infissi finestre e serramenti in una casa riscaldata con stufe a legna o a pellet.

In teoria, quindi, potresti anche avere una casa disabitata e ristrutturarla: in questo caso, puoi sicuramente ottenere l’ accesso alle agevolazioni fiscali purché ci siano camini o stufe a legna.

Ovviamente, come ti dicevamo, questo assunto è stato davvero una buona notizia per il nostro cliente che ha potuto sostituire le sue finestre  e pensare di usufruire delle agevolazioni fiscali!

In conclusione… Ti sono interessate queste tematiche? Sei in una casa dove vuoi cambiare i tuoi infissi e finestre e vuoi ottenere l’accesso alle agevolazioni fiscali per risparmiare energia? Se desideri maggiori informazioni e magari, vuoi risposte a domande come quelle di questo articolo, oppure avere un consiglio ed un confronto, o, ancora, se ti serve un preventivo per i tuoi serramenti, sia in centro storico che non, non esitare a contattarci a info@mazziniserramenti.it!

Quindi seguici sul nostro blog se sei interessato ai nostri argomenti e visita anche www.mazziniserramenti.it per saperne di più sulla nostra attività di produzione e installazione di serramenti, infissi e finestre!