sigla vetri infissi e finestre

Come leggere le sigle dei vetri nei preventivi delle finestre?5 min read

Come si traducono le sigle dei vetri delle finestre, infissi e serramenti? Quali sigle o codici troviamo nella descrizione dei vetri delle finestre, magari in un preventivo, e come tradurle e decifrarle? Scoprilo con noi in questo articolo!
Dovresti sapere già, infatti, che i vetri sono descritti attraverso codici o sigle commerciali che indicano le loro  caratteristiche. Se stai per acquistare finestre, infissi e serramenti e accessori per la tua casa, sia in centro storico che non, potresti avere inviato alcuni preventivi a molte aziende. (PS: Se ne hai bisogno, inviaci la tua richiesta alla nostra mail: info@mazziniserramenti.it).

Ebbene, se dai un’ occhiata all’elemento “vetro” nella descrizione della finestra e dell’ infisso, troverai numeri codici e sigle, probabilmente difficili da capire a meno che tu non  sia un addetto ai lavori. Con il nostro articolo, invece, sarai in grado da ora in poi di leggerle e decifrarle! Partiamo subito quindi!

Sigle vetri finestre.. Come tradurle e come si leggono

Un esempio pratico

 

Facciamo immediatamente un esempio, considerando un vetrocamera standard che ci consente di rispettare le regole termiche da un lato per ottenere l’ accesso a tutte le prestazioni fiscali per il risparmio energetico. E dall’ altro, di osservare quelle regole anti infortunio, obbligatorie quando si cambiano le vecchie con nuove finestre.

Per capirci quindi meglio, prendiamo una sigla di riferimento per i vetri di finestre standard, così identificati da questo acronimo, e poi descriviamo ogni singola parte, presa a se’.

La sigla del vetro in questione, ad esempio, supponiamo sia

33 – 16ARVE – 33BE0

Devi sapere che vale, in generale, questa regola: se troviamo due tratti o slash, nella sigla, siamo davanti a un doppio vetro (due vetri singoli intervallati da un’ intercapedine); se, invece, nella sigla troviamo quattro tratti o slash, stiamo parlando di triplo vetro (primo vetro frontale – intercapedine- vetro centrale – intercapedine – vetro finale).

  • Partiamo con 33. Che cosa significa?

33 si riferisce alla prima parte della sigla della nostra finestra, cioè al primo vetro, quello frontale, che si trova nella superficie esterna della finestra e che è a contatto direttamente con l’aria e con l’esterno.

In particolare, 33 vuol dire che il vetro è stratificato, composto da vetri singoli spessi tanto quanto i numeri che lo indicano:  33, quindi, significa che ci sono due vetri singoli che sono spessi 3 mm.

In  verità, in questa sigla, la formulazione 33. 1 è omessa nella descrizione, anche se sarebbe più corretto inserirla, perché il “punto 1” indica che c’è uno strato di colla PVB che tiene letteralmente incollati i due vetri.

Il vetro è, quindi, effettivamente tenuto insieme da una speciale colla super trasparente – il PVB. PVB che viene utilizzato, appunto, per dare al vetro caratteristiche anti infortunio. Se, invece, avessimo trovato nella sigla la descrizione ” punto 2″, questo starebbe a significare invece che ci sono due strati di colla.

Possiamo quindi dire che più sono gli strati in PVB e migliori sono le proprietà di resistenza effettiva agli urti del vetro. Pertanto, secondo una determinata combinazione specifica dello spessore dei singoli vetri stratificati e il numero di strati di colla PVB, possiamo avere un vetro anti infotunio, ma anche anti effrazione e anti rumore, fino ad arrivare addirittura a un vetro antiproiettile quando aumentiamo lo spessore dei singoli vetri e gli strati di PVB.

Sigle vetri finestre.. Come tradurle e come si leggono
Un esempio pratico

 

  • Continuiamo con la nostra analisi. 16ARVE. Cosa significa?

Questa descrizione,  nelle sigle, mostra la parte centrale di vetro.

In particolare 16 si riferisce alla distanza in mm tra entrambi i vetri; mentre AR indica che lo spazio, ossia l’ intercapedine fra i due elementi, è riempito non con aria, ma con l’argon, un gas performante  che serve per aumentare l’isolamento termico della finestra.

VE invece è il  distanziatore, o canalino. Cioè, quel componente che serve a mantenere i vetri singoli ben distanziati, riducendo il ponte termico e innalzando certamente le prestazioni termiche complessive della nostra finestra.

  • Infine, troviamo l’abbreviazione 33BE0. Che cosa significa?

33, il numero nella sigla del vetro: che vuol dire?

Come prima, 33 significa che è un vetro a strati formato da due vetri singoli spessi 3 mm, tenuto insieme da uno strato di colla speciale o PVB.

BE invece sta per vetro BASSO EMISSIVO e O vuol dire di tipo one, ossia il più performante.

Il basso emissivo di tipo one è infatti un vetro sottoposto a uno speciale trattamento chimico e fisico, che aiuta a proteggere la finestra dalle onde ad infrarossi e, quindi, aumenta l’ isolamento termico della vetratura e della finestra.

Questa composizione di vetrocamera, in conclusione, è una delle più performanti sul mercato: capace di raggiungere la trasmittanza termica di 1.0 su metro quadro per kelvin.

Come leggere le sigle dei vetri nei preventivi delle finestre: conclusioni

 

Bene, siamo arrivati qui alla fine di questo articolo, dove ti spieghiamo come si possono leggere e tradurre le sigle dei vetri degli infissi, serramenti e finestre.

Se ti è piaciuto il nostro esempio e la nostra analisi, faccelo sapere! E se sei sempre interessato ad avere maggiori informazioni sulla vetratura e sulla sua caratteristica trasmissione termica, comunicacelo, magari ne parleremo sempre qui sul nostro blog nei prossimi articoli.

Se invece necessiti di un preventivo sulla sostituzione delle porte e delle finestre della tua abitazione, oppure desideri cambiare i vetri di casa e installare un vetro performante, non esitare a scrivere a info@mazzinisermenti.it.   

Potrai avere info aggiornate e dettagliate sulla configurazione ideale della tua nuova finestra, sia in centro storico che non, per fornire alla tua abitazione infissi ottimali in termini di risparmio energetico e performance di antiefrrazione e antirumore.

Continua infine a seguirci qui sul nostro blog e visita anche mazziniserramenti.it per rimanere sempre aggiornato!